Leda Muccini: Uomini

il romanzo di Leda Muccini, scrittrice, sorella di Alberto Sughi, ritorna in libreria

nelle Collane del Novecento Italiano delle Edizioni Elliot

Leda Muccini, Uomini, Collane del Novecento Italiano, Elliot Edizioni, Roma, Agosto 2016, p. 156

Leda Muccini, Uomini in una nuova edizione.

A 50 anni e piu' dalla prima edizione della Longanesi,  Elliot Edizioni ripropone oggi il  primo romanzo di Leda Muccini, Uomini,  e lo fa precedere, come fu per l'edizione originale, dal saggio di presentazione di Pier Paolo Pasolini.

Dopo la prima edizione  di Uomini del 1962 ne seguirono altre sempre della Longanesi e poi un' edizione francese, nella traduzione di C. Cristal de Lignac e H. Helena de Mariassy, pubblicata  nel 1964 col titolo Les Hommes da Julliard Ligugé.

 

Per questa nuova edizione della Elliot in copertina appare adesso un'opera di Alberto Sughi, fratello, di qualche anno solo piu' giovane, di Leda Muccini.

 

"Fratello della indimenticabile Leda Muccini, scrittrice nata, anche lei, alla scuola di Leo Longanesi,  moglie di quel Marcello Muccini,  da cui Alberto Sughi, giovanissimo, apprese a raffinarsi nella vocazione pittorica",

aveva annotato appropriatamente Michele Calabrese in  Pitture segrete, Taccuino d'un testimone nel 1982.

 

Leda Muccini, Uomini, il libro

In questi racconti, usciti in prima edizione nel 1962, viene narrato un mondo femminile controverso che, se da una parte si arrende alle durezze della guerra e agli assalti maschili, dall’altra si concede piaceri ambigui e momenti di lucida libertà. È una galleria di ritratti indimenticabili in cui troviamo la sedicenne assediata dagli uomini e tormentata dai pregiudizi, la modella d’artista che per guadagnare posa da statua, ma anche la giovinetta che tradisce il fidanzato con un uomo poco attraente, scoprendo così il vero piacere. Tramite una lingua parlata e forte, l’autrice descrive con audacia e acume un’umanità composita, oscillante tra la purezza e il ridicolo, mentre l’Italia sembra finalmente entrare nella modernità.

tratto dalla presentazione  di Uomini, Elliot Edizioni

 

Leda Muccini, 1925-1966

Nasce a Cesena nel 1925. Interrotti presto gli studi per necessità familiari, si può considerare un’autodidatta. Nel 1950 sposa il pittore Marcello Muccini, già amico del fratello Alberto, anche lui pittore. Dal matrimonio nascono due figli, che alleverà da sola dopo la separazione dal marito. Collaboratrice della rivista «ABC», esordisce con la raccolta Uomini, seguita dalla pubblicazione nel 1963 di Nato per sbaglio, entrambi per Longanesi. Muore nel 1966.

 

 

 

Voci correlate / Approfondimenti / Collegamenti Esterni

 

  1. Leda Muccini, Uomini, Elliot Edizioni, Roma, 2016
  2. Michele Calabrese, Alberto Sughi, in Pittura segreta. Taccuino d'un testimone, Edizione Il Poliedro, Roma, 1982
  3. Alberto Sughi e Marcello Muccini, Archivio Fotografico, Archivio Sughi
  4. Le Copertine di Alberto Sughi nell'Archivio Sughi

 

News dall'Archivio Sughi

25 August2016

© 1997-2018 albertosughi.com